Eventi: torna Enada Roma, la 45° edizione della manifestazione si terrà dal 17 al 19 ottobre 2017

Il mondo del gioco ha già in agenda il prossimo appuntamento con Enada Roma: un appuntamento imperdibile per il business dell’intero settore. La 45° edizione della Mostra Internazionale degli Apparecchi da Intrattenimento e da Gioco di SAPAR, organizzata da Italian Exhibition Group (IEG), la società nata dall’integrazione tra Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, si terrà ancora una volta presso la Fiera della capitale. Quest’anno Enada si svolgerà dal 17 al 19 ottobre, riaffermando le giornate di martedì, mercoledì e giovedì, dopo i buoni riscontri da parte del pubblico professionale, che predilige concentrare i business meeting nei giorni feriali. La scelta è anche in linea con le principali manifestazioni internazionali di settore. Riconfermato il lay out vincente della scorsa edizione, con la fiera che si terrà nel padiglione 1, quindi nel punto più vicino all’ingresso Est: una scelta che favorirà ancora di più l’afflusso dei visitatori. “Enada Roma – ricorda il presidente IEG Lorenzo Cagnoni – è indubbiamente l’appuntamento storico del settore, punto di riferimento imprescindibile per tutto il mondo degli operatori del gioco. La manifestazione anche quest’anno sarà una occasione per mostrare prodotti e proposte. L’auspicio è che proprio ENADA Roma sia il punto di partenza per un nuovo rilancio. Dal canto suo, da organizzatore fieristico qual è, Italian Exhibition Group lavora affinché la kermesse rappresenti sempre più un efficace momento di incontro della domanda e dell’offerta, mantenendo i connotati di business e di scambio di conoscenze, sia formative, sia tecnologiche. Perché la fiera è sempre il principale momento di relazione, fra aziende e clientela”. Raffaele Curcio, presidente dell’Associazione Nazionale Sapar, spiega: “Manca ancora qualche mese alla prossima edizione di Enada Roma, ma spero che questo periodo possa essere utile per proseguire il nostro percorso di rilancio dell’amusement, un settore importante non solo dal punto di vista dello sviluppo economico e occupazionale, ma anche sotto il profilo della socialità e dell’incontro. Rimane ancora nel vuoto la nostra richiesta di riforma organica del settore, anche per il gioco con vincita in denaro: l’aumento della tassazione prevista dalla manovrina per i soli apparecchi da intrattenimento sta portando all’inevitabile collasso di un settore che continua a tutelare i cittadini più esposti, combattere le derive patologiche e salvaguardare le attività delle imprese, oltre a centinaia di migliaia di posti di lavoro che il gioco pubblico e legale è capace di creare”. cdn/AGIMEG

Fonte originale AGIMEG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...