Commissione parlamentare Antimafia: istituiti 16 Comitati, uno specifico riferito a “influenza e controllo criminali sulle attività connesse al gioco”

senato

Istituiti sedici Comitati all’interno della Commissione parlamentare Antimafia. Lavoreranno su tematiche diverse: spicca, tra gli altri, quello che riguarda influenza e controllo criminali sulle attività connesse al gioco. Secondo il presidente della Commissione, Nicola Morra, si tratta di “un passo importante per dare concretezza al lavoro stesso della commissione Antimafia. Il mio augurio di buon lavoro a ogni Comitato e a chi ne ha la responsabilità perché produca un lavoro attento e approfondito”.

Questo l’elenco dei Comitati istituiti:

I. Regime degli atti

II. La trattativa Stato mafia; l’attacco alle istituzioni e la stagione delle stragi e dei depistaggi; le infiltrazioni mafiose nella pubblica amministrazione; rapporti tra mafie e potere politico

III. Criminalità organizzata e attività economiche, con particolare riguardo alla capacità di penetrazione nei settori dell’economia legale

IV. Influenza e controllo criminali sulle attività connesse al gioco nelle sue varie forme

V. Attività delle mafie di origine straniera sul territorio italiano, loro rapporti con le mafie autoctone, nonché internazionalizzazione delle attività criminali

VI. Permeabilità delle procedure di appalto ed evidenza pubblica alla infiltrazione delle associazioni criminali

VII. Procedure di scioglimento dei consigli e dei collegi elettivi, con particolare riguardo agli effetti di lungo periodo delle applicazioni reiterate dell’istituto dissolutorio

VIII. Contrasto alle mafie attraverso la valorizzazione dei tessuti sociali, della cultura e della formazione orientati al principio di legalità e al rifiuto delle logiche e dei metodi criminali

IX. Comitato per l’analisi delle procedure di gestione dei beni confiscati e sequestrati

X. Analisi dei programmi e dei procedimenti di protezione dei testimoni e dei collaboratori di giustizia

XI. Comitato per l’infiltrazione criminale nell’ambito del sistema di assistenza sanitaria pubblico e privato

XII. Rapporti tra criminalità organizzata e logge massoniche

XIII. Rapporti tra la criminalità organizzata e il mondo dei minori e dell’adolescenza, con particolare riguardo ai fenomeni della dispersione scolastica e dell’impiego di non maggiorenni per precipue attività di tipo delittuoso

XIV. Intimidazioni e condizionamenti mafiosi nel mondo del giornalismo e dell’informazione

XV. Aspetti e problematiche connessi alla criminalità organizzata nella regione Puglia

XVI. Mafie e controllo del mondo del lavoro e tecniche di sfruttamento della manodopera anche mediante il caporalato

Fonte originale Jamma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: