Distanziometro in vigore in 11 Regioni.

Giochi e Leggi regionali, ADM: distanziometro in vigore in 11 regioni. In Lombardia distanza minima 500 metri, in Veneto demandata ai singoli Comuni. Ecco il dettaglio delle singole regioni

Negli ultimi tre anni (tra il 2013 e il 2015) ben 14 regioni hanno adottato leggi regionali in materia di giochi e scommesse, con campi di interventi in particolar modo indirizzati a tutti i tipi di sale da gioco e in parte – soprattutto in Friuli, Lombardia, Piemonte e Trentino – focalizzati sugli apparecchi da intrattenimento. E’ quanto emerge dai dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli presentati nel libro realizzato da Novomatic “Gioco pubblico e raccordi normativi”. Il distanziometro è ad oggi presente in gran parte delle regioni italiane, anche se in misura diversa fra regione e regione: e se in Abruzzo, Liguria e Trentino la distanza minima dai luoghi sensibili è di 300 metri, in Basilicata, Friuli, Lombardia, Puglia, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta le misure sono ancora più stringenti, con una distanza di almeno 500 metri, mentre in Veneto è demandata ai singoli Comuni. I luoghi sensibili protetti dal distanziometro riguardano sale gioco, impianti sportivi, luoghi di culto e scuole. Meno stringente, attualmente, la questione relativa agli orari di apertura delle sale gioco. In Lombardia, Veneto e Valle d’Aosta le regole sono dettate dai singoli Comuni, mentre nelle altre regioni non vi sono vincoli di legge. Ecco il dettaglio di tutte le regioni:

REGIONI Anno legge regionale Campo intervento
ABRUZZO 2013 SG
BASILICATA 2014 SG
CAMPANIA 2014 SG
EMILIA ROMAGNA 2013 SG
FRIULI 2014-2015 Prevalentemente ADI
LAZIO 2013 SG
LIGURIA 2012 SG
LOMBARDIA 2013 Prevalentemente ADI
PIEMONTE 2014 Prevalentemente ADI
PUGLIA 2013 SG
TOSCANA 2013-2014 SG
TRENTINO prov TN 2015 Prevalentemente ADI
TRENTINO prov BZ 2010 SG
UMBRIA 2014 SG
VALLE D’AOSTA 2015 SG
VENETO 2015 SG
SG (tutti tipi sale gioco)
IS (impianti sportivi)
LC (luoghi di culto)
SC (scuole)
AL (altri luoghi sensibili)
ADI (apparecchi intratt.)

 

Distanza Luoghi sensibili Orari
ABRUZZO Si 300 metri SC, IS, LC, AL No
BASILICATA Si 500 metri SC, IS, LC, AL No
CAMPANIA No No
EMILIA ROMAGNA No No
FRIULI Si 500 metri SC, IS, LC, AL No
LAZIO No SC, IS, LC, AL No
LIGURIA Si 300 metri SC, IS, LC, AL No
LOMBARDIA Si 500 metri SC, IS, LC, AL Si, demandati ai Comuni
PIEMONTE No No
PUGLIA Si 500 metri SC, IS, LC, AL No
TOSCANA Si 500 metri SC, IS, LC, AL No
TRENTINO prov TN Si 300 metri SC, IS, LC, AL No
TRENTINO prov BZ Si 300 metri IS, AL No
UMBRIA Si 500 metri SC, IS, LC, AL No
VALLE D’AOSTA Si 500 metri SC, IS, LC, AL Si, demandati ai Comuni
VENETO Demandata ai Comuni SC, IS, AL Si, demandati ai Comuni

lp/AGIMEG

Ultimamente, però, molti altri comuni hanno adottato orari per le SLOT.

Vai all’articolo originale